info@studiodentisticocentrolario.it
Parla

In questa sezione lo Studio Centrolario ha il piacere di accogliere le domande o le perplessità dei propri pazienti per permettere alla propria equipe di specialisti di fornire tutti i chiarimenti necessari ad un sereno approccio alle cure fornite dalla propria struttura.

  • Necessiti di ulteriori informazioni oltre a quelle fornite su questo sito?
  • Vuoi fare una domanda specifica ai nostri medici  riguardo gli argomenti trattati nelle varie pagine?
  • O più semplicemente hai un dubbio o curiosità da chiedere?

Compila il form e riceverai una risposta al più presto direttamente dal nostro staff!
Le domande e risposta più frequenti ed utili verranno pubblicate in forma completamente anonima.

Dopo una cura è bene sapere…

Consulta i nostri Consigli

La salute dei nostri denti inizia dalla nostra alimentazione

Consulta i nostri Consigli di Igiene Alimentare e Dentale

Comprendi meglio le cure mediche che ti verranno prestate

Consulta il nostro Glossario Medico

DOMANDE e DUBBI PIU’ FREQUENTI : I NOSTRI CONSIGLI

Ecco alcune delle domande che ci avete rivolto:

Buongiorno, i miei denti si cariano molto facilmente e sono molto sensibili al caldo/freddo cosa dovrei fare?
Vorrei sapere in cosa consiste la SIGILLATURA DEI DENTI permanenti? E’ una pratica dolorosa o rischiosa per la salute dei denti del bambino?
Dovrei mettere la dentiera, vorrei sapere come cambia l’aspetto del viso dopo aver fatto una protesi?

La protesi mobile deve essere portata sempre?
E’ possibile che al mio bambino di 5 anni manchino alcuni denti da latte?

Ho un bambino di 8 mesi e vorrei sapere se è utile iniziare a somministrare giornalmente il fluoro?
Come posso pulire in maniera efficace le mie protesi per mantenerle come nuove?

Chiedi al tuo Dottore













 

Commenti ( 18 )

  • Carolina

    buongiorno,
    è possibile effettuare cure dentarie, eseguire otturazioni e impianti in gravidanza?
    grazie e buon lavoro

    • Gentile Sig.ra Carolina,
      purtroppo a causa di un problema tecnico per la realizzazione del nostro nuovo portale internet possiamo rispondere solo ora alla Sua cortese domanda.
      Visto che in gravidanza anche le gengive risentono del particolare stato fisico in cui si trova la gestante è sconsigliabile effettuare cure dentali in tale periodo, in particolare è da evitare l’esecuzione di panoramiche, radiografie o anestesie funzionali a tali cure (es.otturazioni ed impianti) che potrebbero nuocere. Pertanto Le consiglio caldamente di attendere la fine dell’allattamento del suo bambino prima di sottoporsi a tali cure quando sarà tranquilla e non ci saranno problemi dal punto di vista odontoiatrico.
      Le faccio i miei migliori auguri per lei e la sua gravidanza e sperando di poterla ricevere presto presso i nostri studi porgo cordiali saluti
      Dottor.Pesce Giovanni

  • Katia

    Buongiorno, i miei denti si cariano molto facilmente e sono molto sensibili al caldo/freddo cosa dovrei fare?

    • Cara Sig.ra Katia,
      una corretta igiene orale è di fondamentale importanza per la salute della bocca perché impedisce il deposito della placca, causa della carie e della malattia delle gengive e dell’osso sottostante.
      La placca batterica si annida nell’arco di 24 ore e se lasciata indisturbata si calcifica trasformandosi in tartaro. Se nella bocca non si lascia placca non può formarsi il tartaro.La placca batterica essendo di consistenza molliccia è facilmente asportabile con una corretta igiene orale domiciliare con una pulizia dei denti tramite spazzolino e dentifricio, il tartaro invece, può essere eliminato solo con una seduta di detartrasi (ablazione del tartaro) professionale dal dentista.

  • Andrea

    Vorrei sapere in cosa consiste la SIGILLATURA DEI DENTI permanenti? E’ una pratica dolorosa o rischiosa per la salute dei denti del bambino?

    • Gentile Sig.Andrea,
      si tratta di una misura preventiva contro la carie dentale ed è sicuramente raccomandabile. Si chiamano “sigillanti” e sono delle resine composite in forma liquida che vengono poste sul fondo dei solchi e delle fosse dei denti. Dopo la loro applicazione vengono fotopolimerizzati mediante una lampada speciale che li trasforma da liquidi in solidi.
      E’ una pratica rapida, indolore che porta notevoli vantaggi! La sigillatura dei denti viene eseguita senza anestesia e senza l’uso del trapano. Si tratta di una strategia difensiva che consiste nel proteggere dalle carie i solchi dei molari permanenti. I primi molari permanenti erompono a 6 anni e sono denti esposti al rischio di carie in quanto difficili da detergere da parte del bambino sia per la scarsa manualità nel lavare correttamente i denti, sia per la posizione che occupano in bocca. Una volta applicato, il sigillante impedisce alla placca batterica di penetrare dentro i solchi evitando così lo sviluppo della carie. L’applicazione dura anche diversi anni se ripetuta quando la resina si è consumata.
      Ci scriva ancora.Saluti

  • Luigi

    Dovrei mettere la dentiera, vorrei sapere come cambia l’aspetto del viso dopo aver fatto una protesi ?

    • L’aspetto del viso viene sicuramente migliorato infatti sia le labbra che le guance avranno con la protesi un migliore sostegno garantendo anche un ringiovanimento del volto.

  • Luigi

    La protesi mobile deve essere portata sempre?

    • I primi giorni è opportuno abituarsi alla protesi, cercando di portarla il più possibile. La protesi nuova all’inizio può provocare piccoli arrossamenti o ulcere, in questo caso bisogna rivolgersi subito al dentista per ritoccarla scaricandola nei punti di fastidio. In una seconda fase si potrà valutare con l’odontoiatra l’opportunità di portare le protesi anche durante la notte.

  • Marzia

    E’ possibile che al mio bambino di 5 anni manchino alcuni denti da latte?

    • Gentile Signora Marzia,
      le agenesie, cioè la mancata formazione di denti, possono verificarsi anche nella prima dentizione. Generalmente la presenza di agenesie tra i denti da latte si associa ad una mancanza anche di elementi della dentizione permanente. E’ necessario sottoporre il bambino, quando la sua capacità di collaborazione lo renderà possibile, ad una indagine radiografica con una rx ortopanoramica, che consentirà di valutare numero e posizione dei denti esistenti. Le consigliamo pertanto di portare il suo bambino dall’odontoiatra per una visita ortodontica così da poter valutare con l’0rtodonzista eventuali anomalie nello sviluppo della dentizione futura quale conseguenza delle attuali agenesie.
      Ci scriva ancora se volesse ulteriori chiarimenti. Saluti.

  • Lucia

    Buongiorno, ho un bambino di 8 mesi e vorrei sapere se è utile iniziare a somministrare giornalmente il fluoro?

    • Gentile Sig.ra Lucia, può cominciare a somministrare giornalmente il fluoro a suo figlio a partire dal compimento del primo anno di vita.

  • Mauro

    Come posso pulire in maniera efficace le mie protesi per mantenerle come nuove?

    • Gentile Sig. Mauro, la semplice acqua non sempre è sufficiente a garantire una perfetta pulizia.E’ utile usare le compresse detergenti perchè studiate apposta per sciogliere i residui di pasta. Saluti

  • Assunta

    buon giorno mi chiamo assunta volevo sapere e possibile fare un impianto ho l osso che si ritira e di conseguenza la gengiva .E quale e la procedura e possibile rigetto. distinti saluti

    • Gentile Sig.ra Assunta
      purtroppo a causa di un problema tecnico per la realizzazione del nostro nuovo portale internet possiamo rispondere solo ora alla Sua cortese domanda.
      Un lieve ritiro dei tessuti è fisiologico, per quanto riguarda la possibilità di effettuare un impianto è necessaria una valutazione tramite panoramica o TAC degli spessori ed altezze dell’osso per decidere sulla fattibilità dell’intervento. Qualora tale operazione, che consiste nell’inserire una “vite”(impianto) nell’osso lasciandolo osteointegrare per circa cinque mesi per poter poi montare il dente (corona) definitivo in ceramica, si potesse effettuare la possibilità di rigetto non dovrebbe sussistere in condizioni fisiologiche ottimali ma non si può escludere. Sappiamo ad esempio che alcune condizioni come malattie sistemiche, diabete, fumo, ecc..aumentano la probabilità di un rigetto dell’impianto condizione che non deve comunque spaventare in quanto nell’eventualità risolvibile con le dovute cure.
      Spero di essere stato esaustivo, a Sua disposizione per ulteriori chiarimenti.
      cordiali saluti
      Dottor.Pesce Giovanni

Aggiungi un Commento